Magnesio e potassio: chi sono?

Nel nostro corpo, magnesio e potassio, dipendono l’uno dall’altro. Infatti, il magnesio, rappresenta uno dei fattori indispensabili per il funzionamento della pompa sodio-potassio che si comporta come una navicella da trasporto per ioni sodio al di fuori delle cellule e potassio all’interno dell’unità biologica.

Questo delicato equilibrio, serve a mantenere l’idratazione del corpo, attività essenziale per il funzionamento di tutti gli organi.

Quali effetti hanno il magnesio e il potassio?

Il magnesio, oltre ad aiutare il trasporto del potassio, ha molte altre funzioni benefiche sul corpo: aiuta a diminuire la concentrazione degli zuccheri nel sangue, stimolando l’insulina; migliora l’attività cardiocircolatoria, diminuendo il rischio di creazione di placche aterosclerotiche; diminuisce l’irritabilità; migliora il sonno e la stanchezza mentale; aiuta a combattere i crampi; riduce la pressione arteriosa.
Il potassio, non è da meno e ci aiuta a regolare la pressione sanguigna e a tenere sotto controllo l’aritmia stabilizzando l’attività cardiaca; disciplina la produzione d’energia, diminuisce il senso di affaticamento; migliora l’umore e riduce i rischi di aterosclerosi.

Disidratazione: cosa succede e a chi

In mancanza del giusto livello di liquidi, il corpo inizia a mandare segnali: forte stanchezza fisica, spossatezza, stitichezza, depressione, edemi, mal di testa e capogiri, insonnia.
In teoria siamo tutti predisposti al rischio di disidratazione, ma ci sono delle categorie più a rischio come: persone anziane, neonati, bambini piccoli e malati cronici che assumono determinate medicine che influiscono sul sistema diuretico. In un corpo sano, la carenza di questi due elementi può essere indotta da uno lungo sforzo o da attività fisica troppo intensa. La diarrea, il vomito o problemi di malassorbimento sono alcune cause che potrebbero portare alla disidratazione.

Cosa fare per combattere la disidratazione?

Per le persone che soffrono di malattie specifiche o di malassorbimento, saranno prescritte delle cure specifiche.
Per chi, invece, si trova nella necessità momentanea di assumere maggiori quantità di magnesio e potassio, può utilizzare degli integratori.
Alcune linee, come Mg K Vis, sono strutturate in base all’età e alle esigenze del singolo, proprio per mirare ad un miglior equilibrio ed effetto.

Si trovano questi due elementi nel cibo?

Il magnesio è una parte integrante della clorofilla, quindi lo troviamo in tutti i vegetali verdi, mentre il potassio lo troviamo, oltre che nelle verdure, nei legumi, frutta secca e cereali.
Purtroppo a volte, come ad esempio in estate quando si suda molto, oltre a reintegrare i liquidi, si rende necessario un piccolo aiuto che può derivare proprio dagli integratori già menzionati.