Il Samsung note 7 e le critiche sulla batteria di questo smartphone che prende fuoco

Un ragazzo cinese ha riferito che uno smartphone Samsung Galaxy Note 7 gli è esploso dopo pochi giorni dal suo acquisto sollevando dubbi sul fatto che siano stati risolti i problemi della società della Corea del Sud sugli incendi delle batterie. Nel 2016, in piena evoluzione dei dispositivi mobile e nel mondo del tech, sentir parlare di batterie che prendono fuoco non è il massimo della pubblicità positiva per una casa produttrice di telefoni cellulare.

Questo ragazzo ha affermato che il suo Galaxy note 7 gli è esploso di Lunedi mattina, meno di 24 ore dopo averlo acquistato online. Ha detto che l’incidente gli ha causato lievi ferite a due delle sue dita e gli ha bruciato il suo Apple MacBook. Un rappresentante di Samsung lo ha contattato e gli ha chiesto se gli interessava la sostituzione del suo telefono, ma il ragazzo ha rifiutato l’offerta perché non si fida più della società.

La Samsung è stata inghiottita forse dalla peggiore crisi della sua storia aziendale dopo Note 7. Questi smartphone cominciarono ad andare in fiamme pochi giorni dopo esser usciti sul mercato. La società ha annunciato che avrebbe sostituito tutti i 2,5 milioni di telefoni venduti nel mondo. Samsung ha detto di aver scoperto la causa degli incendi della batteria e che era certo che i nuovi telefoni non avrebbero avuto gli stessi difetti.
L’ultimo incidente in Cina, ha tuttavia sollevato la prospettiva che Samsung abbia problemi di batteria con il suo note 7, con il rischio di ulteriori danni potenziali al marchio. Samsung ha esaminato due dispositivi note 7 acquistati online in Cina, ma ha stabilito che il calore fosse stato applicato da una fonte esterna e che le batterie non erano la causa degli incendi. Samsung potrebbe dover sacrificare enormi costi di marketing in Cina, per riconquistare i propri clienti.

Samsung ha avuto molte critiche verso la sua batteria. La società ha annunciato la sostituzione di milioni di dispositivi in 10 paesi che effettivamente hanno ottenuto la sostituzione. Un danno economico piuttosto alto per la Samsung.

Molti clienti in tutto il mondo si domanda perché mettere sul mercato dispositivi che non sono collaudati e che hanno il rischio di prendere fuoco. Secondo Samsung, che ha acquistato in Cina i suoi stessi smartphone per testarne il prodotto, non ha rilevato nessun difetto. Sicuramente, i clienti che hanno acquistato questi telefoni in Cina utilizzano caricabatteria ultra-rapidi di fattura cinese che ne sovraccarica la batteria.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *